21/03/2020

21 marzo: primavera



Cari Amici,

stiamo vivendo un momento del tutto particolare, come se, metaforicamente, dovessimo cantare un brano inedito, mai sentito e, soprattutto, di cui ci viene consegnata la partitura giorno per giorno e quindi non sappiamo quando potremo leggere: “Finale”. All’inizio ci incuriosisce, ci rende quasi euforici, poi subentra la noia e poi si arriva alla stanchezza…ma dobbiamo continuare a cantare…! E allora proprio dalla nostra attività corale possiamo trarre degli strumenti in più che ci aiutino a superare questo momento “infinito”. Innanzi tutto la concentrazione: lo abbiamo sperimentato più volte, quando alle prove, o in concerto, vediamo che un brano un po’ “traballante” viene bene perché abbiamo trovato la giusta concentrazione che ha fatto il miracolo. Poi il sostegno che ci viene dall’essere insieme con gli altri, sapere che stanno facendo la loro parte, con il massimo del loro impegno perché il nostro prodotto comune venga bene. Credo che tutti voi in queste giornate siate connessi anche con gli amici del vostro coro e che questo contribuisca ad addolcire un po’ il senso di isolamento e solitudine. E sono sicuro che negli scambi con i vostri amici del coro facciate grandi progetti musicali e… conviviali per quando questo brutto sogno svanirà. Ebbene, anche l’ARCL, questo “Grande Coro formato da tanti Cori”, sa di essere una realtà solidale e unita e sta progettando cose belle (oltre a quelle che erano già avviate e che per il momento sono solo sospese in attesa della ripresa): penso ad una bella manifestazione che saluti la fine della paura e che celebri i 30 anni della nostra attività. Idee ce ne sono e quindi… tenetevi pronti! Nel frattempo concentrazione, disciplina e consapevolezza che gli altri ci sono!!
Un caro saluto a tutti voi.

PS - vi allego un piccolo video dai Concorsi Scolastici del 2010: credo che dica tutto quanto di bello e di importante ci sia nel cantare in coro.

Alvaro Vatri

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.