Alvaro Vatri

Editoriale

L'autorevolezza dell'ARCL: un valore per i propri associati

nuovo LOGO senza cornice

Vetrina Cori Associati

Presentazione dei cori associati divisi per Provincia:

FROSINONE - LATINA - RIETI - ROMA - VITERBO

Nella sezione BLOG i cori presentano la propria attività quotidiana.

arcl targa SCUOLA PARTNER 1

Scuole Partner

Elenco delle “Scuole Partner nella Promozione della Pratica Corale nella Scuola”

 

 

lazioincoroOtt18

LazioinCoro

Bollettino mensile di in-formazione sulla coralità e sulle attività corali della nostra regione. Direttore: Alvaro Vatri, Coordinatore: Chiara De Angelis

 

Lazioincoro

Associazione Regionale Cori del Lazio

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Messaggi recenti del blog

La Camerata Polifonica Viterbese "Zeno Scipioni" è lieta di comunicare che, in occasione della ricorrenza dei cinquanta anni dalla fondazione dell' associazione stessa, è stata organizzata una mostra documentale-multimediale che sarà inaugurata presso la sala dell'ex Chiesa degli Almadiani in Piazza dei Caduti di Viterbo domani 9 settembre alle ore 17,30.
La mostra proseguirà fino a domenica 11 settembre con i seguenti orari:
Sabato dalle 10 alle 12,30 e nel pomeriggio dalle 16 alle 20.
Domenica dalle 10 alle 12,30 e nel pomeriggio dalle 16 alle 19,30.

Nel pomeriggio di sabato dalle ore 18,00 si svolgerà un incontro aperto al pubblico con la presenza dei direttori artistici che si sono succeduti alla direzione della corale dopo quella del fondatore Maestro Zeno Scipioni, e cioè I maestri Fabrizio Scipioni, Piero Caraba e Fabrizio Bastianini.
Il giornalista Gianni Tassi sarà il moderatore dell'incontro.

Il Presidente della Camerata Polifonica Viterbese " Zeno Scipioni"

Antonio Maltese.

Eccoci qui, 

tornate da un'esperienza che definire fantastica è decisamente riduttivo.  

Come alcuni di voi sapranno, il coro Femminile EOS ha partecipato al XXVII Concorso Corale Internazionale Bela Bartok, che si è tenuto dal 7 al 10 Luglio a Debrecen, Ungheria. Per anni, sin da quando eravamo un coro di voci bianche, avevamo sentito parlare di questo concorso con grande rispetto ed ammirazione e sognavamo un giorno di calcare quel palco. Quando a Ottobre il coro ha deciso di partecipare i sentimenti erano contrastanti: saremo all'altezza di questo passo? dovesse andare male ci abbatteremmo? saremo in grado di mostrare le nostre capacità malgrado l'emozione che sicuramente ci divorerà?.... ma buttato il cuore oltre l'ostacolo e accantonate queste incertezze abbiamo deciso di fare la domanda di ammissione...

A gennaio la prima gioia....eravamo state ammesse.... cosa non propriamente scontata, quindi caricate da questa notizia abbiamo cominciato questo percorso impegnativo. 6 mesi sembravano tanti, ma eravamo consapevoli che in relazione alla crescita che ci richiedeva la partecipzione alla competizione erano un soffio...

Il concorso di Debrecen prevede una semifinale con una giuria, che valuta l'ammissione alla finale del giorno successivo giudicata da una giuria differente. E' quest'ultima che concede l'ammissione al Gran Premio, quindi la scelta dei brani da portare nelle due fasi era fondamentale. Inoltre sono previsti due brani d'obbligo differenti: uno per la semifinale e l'altro per la finale. 

I brani previsti per questa edizione erano molto differenti: uno, il Quo ibo a spirito tuo, più cantabile, con una parte centrale molto emozionante e un inizio e una fine quasi eterei, con i soprani primi che eseguono la melodia e gli altri tre settori che formano un tappeto sonoro di accordi con note tenute molto lunghe; l'altro, un' Ave Maria, molto più articolato, con un breve inizio innocente e consonante seguito da un turbinio di dissonanze e linee melodiche molto complesse in un'estensione paragonabile a quella richiesta ad un coro misto.

Le  prime emozioni ce le ha regalate l'esecuzione del Quo ibo: l'effettivo primo brano del concorso, impreziosito da una semplice ma efficace azione scenica del settore soprani primi all'inizio e alla fine. Dopo ci siamo guardate negli occhi, il cuore in gola, la respirazione affannata ma tanto felici per essere riuscite a non farci vincere dal comprensibile "panico da palcoscenico" internazionale. Successivamente il Tota Pulchra di Duruflè ci ha dato quella serenità convinta per poter affrontare gli altri due pezzi grintosi del programma: l'Hosanna di Knut Nystedt e il Regina Coeli di Alessandro Bonanno, in cui il settore soprani è messo a dura prova. Pochissimo tempo per realizzare quanto avevamo fatto e siamo sgattaiolate subito in platea a sentire il resto della competizione. 

Finalmente annunciano i cori ammessi alla finale e noi siamo in quella rosa. Bene, la prima soddisfazione ce la siamo tolta, ma abbiamo fatto solo il 30 % di tutto il percorso. Non bisognava perdere la concentrazione e bisognava riposarsi per il giorno successivo; un altro brano d'obbligo, decisamente più complesso ci aspettava e il resto del programma libero non era da meno: Laudate Dominum di Barchi e Gloria di Kocsar, due brani molto completi in cui avremmo potuto mostrare al meglio le nostre doti interpretative.

Il secondo giorno il clima era più teso, consapevoli che ci saremmo giocate l'ammissione al Gran Premio, l'obiettivo finale del nostro lungo percorso. Inoltre sapevamo che era trasmessa in diretta streaming in tutto il mondo e quindi malgrado fossimo felici perchè avremmo reso partecipi i nostri cari dell'emozione della gara sentivamo maggiormente la pressione di una performance degna dei nostri sostenitori.

Saliamo sul palco una seconda volta, spavalde nell'affrontare il brano d'obbligo, e l'atteggiamento positivo paga, in quanto non ci lasciamo vincere dal "panico da palcoscenico" neanche stavolta. Giusto il tempo di scendere i gradini e rientrare in platea per seguire il resto del concorso.

Dopo un piccolo insolito ritardo rispetto al previsto, finalmente i giurati annunciano il podio e noi ci siamo : seconde ex aequo con primo posto non assegnato. Forse lì per lì ci demoralizza un po', ma subito dopo annunciano che siamo noi il coro amesso a rappresentare la categoria cori a voci pari al Gran Premio: l'obiettivo era stato raggiunto! Essere su quel palcoscenico insieme ai migliori di tutte le categorie era un premio sufficiente. Ma un premio più grande è stato stare su quel palco come gruppo, complici, solidali, preparate, ognuna con la voglia di dare il massimo supportata dagli sguardi delle altre che dicevano semplicemente: Io ci sto! 

Il giorno del Gran Premio, orgogliose di rappresentare l'Italia in una manifestazione così importante, abbiamo cantato veramente rilassate, consapevoli di essere in mezzo ai migliori e di voler fare un'ottima figura, ma senza più l'ansia di raggiungere un obiettivo a tutti i costi.

Il coro che si è esibito per primo era il famoso coro di voci bianche Vesna di Mosca, per cui noi, senza troppe remore, tifavamo sin dal primo giorno. Siamo molto legate a questa formazione storica, non solo per il livello eccezionale che mostrano ad ogni performance, ma perchè "Vesna" significa "Primavera", cioè il nome del coro di voci bianche da cui è nato il coro Femminile EOS. Durante il soggiorno in ostello nei pochi momenti in cui incrociavamo le coriste, abbiamo stretto anche una bella amicizia. Bastava un semplice sguardo o qualche breve frase in inglese, per comunicare la nostra ammirazione profonda per loro. Ognuna di noi aveva trovato ormai una "sorellina" nella formazione russa e quando, dopo il Gran Premio, abbiamo avuto la possibilità di eseguire il Salve Regina di Kocsar insieme a loro gli abbracci e le lacrime hanno celebrato la forte emozione che abbiamo provato. 

Insomma il bilancio di questa splendida esperienza è solo positivo. A prescindere dal risultato abbiamo apprezzato l'importanza di essere gruppo, di saperci sostenere a vicenda, di sorridere e di emozionarci. Il cantare tutti i brani del concorso a memoria, anche se il panico da palcoscenico avrebbe potuto giocarci brutti scherzi, è stata invece la chiave per rendere il momento dell'esibizione ancora più magico, avendo un contatto col nostro direttore Fabrizio Barchi senza ostacoli. 

Tante altre bellissime emozioni ci aspettano ... che aspettano solo di essere vissute..... 

All'anno prossimo :-)

Cum grande humilitate

in prima assoluta

Cantata per Voce solista, Coro, Pianoforte e Percussioni dal “Cantico delle Creature” di san Francesco

dedicata a San Giovanni Paolo II

Ottavia Fusco, voce solista
Cinzia Gangarella, pianoforte
Rocco Bitondo - Edoardo Giachino, percussioni

Camerata Polifonica Viterbese "Zeno Scipioni"
Ensemble vocale Il Contrappunto
Direttore Fabrizio Bastianini

Musiche Originali di Cinzia Gangarella

La Cantata sarà introdotta da una Lectio Magistralis di Philippe Daverio sull’iconografia di San Francesco

 duomo 1

Gli Eretum Jazz Singers vi invitano al concerto che terranno giovedì 14 luglio a Monterotondo, alle ore 21.

Il coro si esibirà  nell' ambito della manifestazione  "dell' Estate Eretina" nel magnifico cortile di Palazzo Orsini, accompagnati dal gruppo vocale "Fuori dal Coro" e dalla compagnia teatrale "Gli usciti di scena".

Sarà una serata piena di emozioni "in bequadro", musica e divertimento!

Non mancate 

Emozioni in bequadro

ARIE DI MONTAGNA...

Inviato da il in Blog LazioInCoro

Una bella iniziativa organizzata dall'Associazione Corale San Giuseppe da Leonessa, stavolta in collaborazione con la Sezione C.A.I. di Leonessa. Un incontro corale volto a celebrare la bellezza del nostro territorio e delle nostre amate montagne..

Vi aspettiamo numerosissimi, domenica 31 luglio 2016, alle ore 17.00 presso la chiesa di San Pietro a Leonessa.

Gli Eretum Jazz Singers vi invitano al concerto che si terrà domenica 10 luglio 2016, alle 19.30 nella bellissima cornice della Basilica di Sant' Eustachio, nell' omonima piazza di Roma. Accorrete numerosi. Vi aspettiamo!!!!!!

locandina concerto 10 luglio

 La Corale Nova Armonia di Roma celebrarà l'Anno Santo per la Misericordia partecipando al concerto che si terrà sabato 25 giugno 2016 alle ore 20.00, presso la Basilica di S. Silvestro in Capite - P.zza s. Silvestro - Roma

EchOeS: un titolo... tante emozioni

Inviato da il in Blog LazioInCoro

Eccoci qui, a coronare il nostro progetto E...Venti con un prodotto discografico carico di emozioni: il nostro nuovo cd di musica contemporanea EchOeS.

La scelta del titolo è stata cosa dura, poichè volevamo che ci rappresentasse in pieno e che a distanza di anni avrebbe avuto ancora un significato per tutto il gruppo. Volevamo che descrivesse ciò che è contenuto nel cd senza essere troppo rivelatore. Volevamo che fosse un nome corto che instillasse curiosità nel pubblico e che fosse abbastanza internazionale... e dopo tanti pensieri e tante proposte la nostra Veronica, una corista in quel momento all'estero per lavoro ma col cuore sempre presente nella nostra famiglia corale, ha suggerito EchOeS... Ci è sembrato subito geniale, sia per il fatto che contenesse il nome del nostro gruppo, segnalato dalle lettere maiuscole nel titolo, sia perchè il tema della musica contemporanea che è l'argomento del cd, ben si associa con il concetto di Echi....

Siamo molto soddisfatte di questo disco, sia perchè ci abbiamo lavorato tanto, con dieci sedute di registrazione nella splendida basilica di Santa Croce in Gerusalemme, sia perchè è stato prodotto esclusivamente con le nostre forze. La parte grafica, dal libretto alla scelta del template per la copertina, minimalista al punto giusto, è stata realizzata principalmente dalla nostra abile e insostituibile Valeria, che ha messo a disposizione del gruppo non solo le sue competenze, ma anche le sue ore di sonno ;-)

Adesso riascoltando il cd per la prima volta, non possiamo fare a meno di commuoverci per le emozioni che comunica ma soprattutto per quelle che a noi rievoca, echi...come dice il titolo... di cuori che hanno vibrato all'unisono e che non dimenticheremo mai....cd EchOeS  

CorOasidiromacapitale

Inviato da il in Blog LazioInCoro

Il CorOasidiromacapitale saluta l'ARCL e i cori associati

EretumJazzSingers

Inviato da il in Cori Provincia di Roma

EretumJazzSingers è un gruppo vocale composto da circa 40 elementi compresi in una fascia d’età che va dai 16 ai 70 anni il cui repertorio spazia dal jazz a rock, dal pop al funky allo swing.

Il progetto nasce nel 2011, sotto la direzione del M° Maria Teresa Viglione, per avviare giovani e meno giovani alla sperimentazione dell’esecuzione corale e per coltivare insieme la passione per il canto, vivendo il coro come comunità sonora e umana. La scelta di questo repertorio è in linea con il desiderio di cimentarsi in sfide esecutive che consentano a tutti di esprimersi attraverso il canto, seguendo percorsi poco frequentati in Italia.

La coralità è quindi utilizzata come mezzo di scambio di esperienze tra generazioni convivendo spazi e tempi e creando una comunità in cui si fa scuola di tolleranza della diversità, di ascolto reciproco, di impegno per un obiettivo comune.

In breve tempo il gruppo EretumJazzSingers si è sviluppato sensibilmente, molti giovani si sono uniti al coro degli adulti ed è iniziata un’intensa attività.

Sebbene costituitosi di recente, il gruppo si è esibito in numerose manifestazioni sul territorio regionale, riuscendo ad appassionare il pubblico e lasciando sempre un piacevole ricordo.

Tra molteplici esibizioni degli ultimi anni troviamo il grande concerto per l’Estate Eretina 2013 a Monterotondo (RM), che ha registrato oltre 400 presenze, i concerti presso la Rocca dei Papi a Montefiascone (VT) nel 2012 e nel 2015, la partecipazione alla Festa Europea della Musica per la rassegna Corinfesta 2013 presso Palazzo Braschi a Roma e nel 2015 all' Oratorio del Caravita, la partecipazione al festival dell’Avvento negli anni 2013 e 2014 a Roma, il tradizionale concerto di Natale a Roma presso la Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra. Ad aprile 2014 il coro ha inoltre preso parte alla trasmissione televisiva “La canzone di noi” in onda su TV2000, è stato invitato ad esibirsi per la prestigiosa rassegna estiva "Santa Croce Effetto Notte" organizzata dal Mibact. Nel Settembre 2014 ha partecipato alla rassegna polifonica Aprutina di Teramo e nel Natale dello stesso anno si è esibito in varie location importanti. Nel Giugno e nel Natale 2015 si è pregiato di esibirsi nel suggestivo Santuario Francescano del presepe di Greccio ottenendo un notevole successo. Ad Aprile 2016 gli Eretum Jazz Singers hanno partecipato al bellissimo evento LAPIAZZAINCANTATA a Napoli, dove si sono riuniti cori da tutta Italia raggiungendo il record di 13.000 coristi.

 

 

Concerto "Emozioni in... Canto"

Inviato da il in Cori del Lazio

 

Locandina_concerto_Fogliano.pdf

Nell'incantevole cornice naturalistica del Lago di Fogliano, domenica 19 Giugno 2016 ore 18.00, il Coro "Le Voci" di Latina

propone il Concerto "Emozioni in... Canto" : un repertorio di brani con cui rivivere le atmosfere di un tempo e trasmettere nuove emozioni.

Taggati su: 19 giugno

MOTHER AND SON

Inviato da il in Blog LazioInCoro

OFFICINA CORALE, diretta da STEFANO PURI, torna a FOSSANOVA per l'ultimo concerto del tour delle abbazie!


"MOTHER AND SON": 
un viaggio tra ascetismo e fisicità, in uno dei luoghi più antichi e mistici del Lazio.

Attraverso rimandi tra la figura di Cristo e quella di Maria, mille suggestioni attorno al rapporto più segreto, misterioso e profondo del vissuto umano: quello tra madre e figlio.

Il concerto vedrà figurare illustri ospiti:

 

il soprano VALENTINA VARRIALE,

la violista ELEONORA GRASSO, 

il violoncellista ANGELO MARIA SANTISI

 

Per l'occasione, OFFICINA CORALE animerà la S. Messa delle ore 18:00 (cui seguirà il concerto).

 

-----------------------------------------------------

"MOTHER AND SON"



OFFICINA CORALE in concerto

STEFANO PURI direttore


Valentina Varriale soprano

Eleonora Grasso, viola

Angelo Maria Santisi, violoncello


Musiche di:

Dante Andreo

Domenico Bartolucci

Zoltan Kodaly

Jaakko Mantyjarvi

Morten Lauridsen

Stefano Puri

Alfred Schnittke

John Tavener


-----------------------------------------------

DOMENICA 19 GIUGNO 2016
ABBAZIA DI FOSSANOVA (Priverno)
Ore 18.45 (al termine della S.Messa delle ore 18.00)

Ingresso gratuito

Bellissima esperienza al Cotton Club Roma. Da ripetere.

2016.05.19 Cotton Club

b2ap3_thumbnail_gabriel-faure-wallpapers-4-1-s-307x512.jpg

L'Insieme vocale femminile Daltrocanto, diretto da Elisabetta BERTINI, eseguirà un programma interamente dedicato a Gabriel Fauré: si tratta di un programma monografico su un autore considerato tra i più grandi organisti e compositori francesi vissuti a cavallo tra il XIX e XX secolo. Al pianoforte il Maestro Massimiliano Tisano; al flauto Kristine Gail Robertson. Con l'amichevole partecipazione di Mauro ABBATE, Salvatore BORZÌ, Riccardo CUPPINI, Francesco Maria PACINI, Alberto PIOVANO, Giovanni RAGO e Giampiero VIGNATI.

 

Basilica Sant'Andrea della Valle - Corso Vittorio Emanuele II, Roma

Domenica 8 Maggio 2016 ore 20:00

 

INGRESSO LIBERO


Anche quest'anno stiamo lavorando all'organizzazione di una rassegna corale ricca di buona musica, nel ricordo del nostro Amico Roberto, con il quale abbiamo condiviso la passione per il canto..

Domenica 5 giugno 2016

ore 16.00

Chiesa di San Francesco (Leonessa)


Vi aspettiamo numerosissimi!!

Il Coro Polifonico Vox Libera nasce a Nettuno nell’estate del 2015 per volontà di un gruppo di amici con la passione per la musica ed il gusto di cantare e di stare insieme. Il gruppo corale ha in organico circa 25 elementi ed è diretto dal M° Giovanni Monti che ne cura il particolare repertorio polifonico a cappella del periodo che va dal ‘500 al contemporaneo. È parte dell’Associazione culturale Alice, di recente fondazione, impegnata in attività e progetti diretti in particolar modo alle giovani generazioni. Ha partecipato in breve tempo a numerose manifestazioni culturali dimostrandosi da subito una brillante realtà a livello locale e regionale. Ha preso parte al decennale dalla fondazione del Coro Polifonico Lumina Vocis di Cori, intervenendo alla Rassegna Henning Niesen. Si è recentemente esibito nella storica Collegiata Santi Giovanni in Nettuno, in occasione dell’apertura del Giubileo della Misericordia.

Il Coro Polifonico Vox libera è la realizzazione di un progetto condiviso, un’esperienza musicale, un luogo di incontro e di crescita costante.

Alchemicanto, coro giovanile di Nettuno, nasce nell'estate 2015 come laboratorio musicale dell'associazione culturale Alice, portando avanti un progetto musicale del 2012 curato dal M° Giovanni Monti.

Composto attualmente da circa 25 elementi tra i 10 e i 35 anni, esegue un repertorio polifonico moderno, che spazia dal pop al musical, passando per la musica sacra, la musica popolare e da film.

Il coro si occupa di progetti di tipo sociale, animato dalla forte convinzione che “la musica salva”.Particolarmente importante e formativa l’esibizione nel Carcere minorile di Casal del Marmo ed i concerti natalizi itineranti all’interno dei reparti dell’ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno.

Ha partecipato ad importanti rassegne tra cui la Rassegna Nielsen a Cori, a Genzano e a Roma. Ha partecipato alla Rassegna Aspettando il Natale, presso la chiesa Valdese di Roma. Ha eseguito, in occasione dell’inaugurazione dell’Anno Giubilare della Misericordia, la Missa Juvenes Voces scritta e diretta dal M° Giovanni Monti, presso la Collegiata dei Santi Giovanni in Nettuno. Ha curato l’organizzazione delle prime due edizioni del Festival Concorso Nettuno Giovani in coro.

Dopo tre anni di musica e amicizia, anni in cui “insieme” è diventata la parola d’ordine per tutti i componenti del gruppo, la decisione di ribattezzarsi “Alchemicanto”, perché l’esperienza vissuta nel tempo ha qualcosa di magico, quasi come compiere alchimie cantando.

Per i giovani cantori di Alchemicanto, essere coro significa fiducia, condivisione, lealtà, significa sentirsi al sicuro, ma parte di qualcosa di bello e di grande!

Out of Darkness

Inviato da il in Blog LazioInCoro

“OUT OF DARKNESS”

Continua il tour delle abbazie per OFFICINA CORALE!

Domenica 15 Maggio, l’abbazia di FARFA, tra le più celebri e amate abbazie del Lazio, ci ospiterà nel suo spazio raccolto, per un concerto intimo e minimale.

OUT OF DARKNESS: quando la musica ci prende per mano e ci conduce fuori dal buio.

“Portami fuori dall’oscurità e risveglia la mia anima”

--------------------------------------

"OUT OF DARKNESS"

OFFICINA CORALE in concerto

STEFANO PURI direttore

musiche di

John Cage

Maurice Duruflé

Edward Elgar

Howard Helvey

Morten Lauridsen

James MacMillan

Stefano Puri

John Tavener

Will Todd

Eric Whitacre

--------------------------------------

DOMENICA 15 MAGGIO 2016 

ABBAZIA DI FARFA (RI)

Ore 16.30

INGRESSO GRATUITO

Il canto è lo strumento, il veicolo che abbiamo per amplificare diffondere la cultura del rispetto per tutte le differenze, per il riconoscimento di pari diritti e pari dignità ad ogni forma di amore e di realtà individuale. 

Il Roma Rainbow Choir nasce alla fine di Agosto del 2006, da un’idea di colui che sarà poi il suo direttore Giuseppe Pecce (fino al dicembre 2014).

 

E' il primo coro LGBTQIE nato in Italia, orgogliosamente costituito da persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali, queer, intersessuali ed eterosessuali, che, attraverso la musica e il canto, lottano insieme per diffondere la Cultura del rispetto per tutte le differenze.

 

Affinché nessuno più debba avere paura di esprimere la propria identità umana e affettiva, o semplicemente, la propria unicità, libera dallo steccato discriminatorio chiamato "norma". 

 

Ha nelle sue corde un repertorio che esplora quasi 600 anni di storia della musica, comprendendo il sacro e il profano, dal medioevo, al barocco, al madrigale, ai brani d'Opera, alla musica tradizionale, al pop, ai canti di Resistenza.

 

E' un coro aperto a musicisti e dilettanti, ed è anche spazio comune di reciproco arricchimento, divertimento, crescita musicale e personale, in cui ciascuno impreziosice con il proprio unico e particolare "colore" il progetto che, attraverso la passione per la musica, l'inclusività, il desiderio di migliorarsi e di migliorare la nostra collettività, si ha l'onore e l'onere di costruire insieme.

 

Il Roma Rainbow Choir da dieci anni appoggia e promuove eventi di sensibilizzazione per le tematiche LGBTQI, ma non solo. Perché un vero impegno civile pone sullo stesso piano ogni battaglia di civiltà e giustizia.

 

Tra questi, ha istituito la ricorrenza annuale del concerto "Rainbow Music Against AIDS", legato alla Giornata Mondiale per la lotta all'AIDS e giunto quest'anno alla sua IX Edizione, ed il Concerto per il Roma Pride che si tiene nel mese di Giugno. In questi contesti ha vantato la collaborazione di solisti d'eccezione, e dei musicisti dell'Orchestra del Teatro dell'Opera di Roma per l'esecuzione del Gloria di Vivaldi RV 589.

 

Non fa mai mancare la sua voce alle iniziative legate alla Giornata della Memoria, il 27 gennaio, in particolar modo lega la sua partecipazione alla Fiaccolata degli Stermini Dimenticati, perché non venga più oscurato il ricordo dell'Olocausto per lo sterminio di omosessuali, transessuali, Rom, Sinti, disabili, testimoni di geova e dissidenti.

 

Da due anni è lieto di portare il suo messaggio laico di pace alla Corsa di Miguel, evento in memoria di uno dei tanti "desaparecidos" e di tutte le persecuzioni, e di offrire la propria musica collaborando a progetti di Emergency.

 

Dal 2014 ha contribuito ad istituire il Coordinamento dei Cori LGBT* italiani (CoCorIta)che ha creato Cromatica, il primo festival italiano dei cori LGBT*.

 

 

La Direttrice Artistica, Giulia Catenazzo, nata a Matera nel 1989, canta da anni col coro della Polifonica Materana "Pierluigi da Palestrina" con il quale ha effettuato numerosi concerti in tutta Italia, oltre che collaborazioni con il Coro Lirico di Potenza e l'orchestra ICO della Magna Grecia (Krönungsmesse di Mozart e Chichester Psalms di Bernstein sotto la direzione di Bacalov) e con il coro e l'orchestra del Conservatorio "E. R. Duni" di Matera (Requiem KV626 di Mozart sotto la direzione di Rino Marrone).

 

Nel triennio 2011-2014 ha fatto parte del Direttivo della Polifonica Materana, con la quale inoltre organizza annualmente la Rassegna Polifonica "Petra Matrix" a luglio e il Concorso Corale Internazionale "Antonio Guanti" a novembre, manifestazioni giunte rispettivamente alla XI e V edizione.

Ha appreso i fondamenti di Direzione Corale con il Mº Carmine Antonio Catenazzo e con il Mº Giuseppe Pecce. È laureata in Letteratura Inglese e frequenta la magistrale in Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione presso la Sapienza a Roma.

 

Ed infine un cenno al logo che rappresenta questo coro. In esso compaiono le note negli otto colori della storicaprima bandiera Rainbow del 1978 (i due colori rosa e azzurro si persero per problemi di produzione), ma il Roma Rainbow Choir ha voluto rappresentarli tutti per non fare a meno di nessun colore, né nella vita, né nella musica.

 

2016.04.30 Locandina

 

Parteciperanno all'evento:

 

Gruppo Vocale Exafonix (Cerveteri),   Luana Pallagrosi

Coro Green Voices (Bracciano) Francesca Reboa

Coro Sol Diesis (Civitavecchia) Fabrizio Castellani

 

-- 

Emanuele Troiani

Presidente dell'Associazione Le Onde Sonore

Associazione Le Onde Sonore Cerveteri (Località Cerenova) Roma

Iscritta all' Associazione Regionale Cori del Lazio (A.R.C.L.)

Coro Onde Sonore - Gruppo Vocale Exafonix

cell. 3703088223 - cell. 3407964211

associazione.ondesonore@gmailcom

 

WEB Associazione:

https://sites.google.com/site/associazioneleondesonore/

Facebook Gruppo Vocale EXAFONIX:

https://www.facebook.com/pages/Exafonix-Gruppo-Vocale/404402583052605?ref=hl

Youtube:

https://www.youtube.com/channel/UCF1kXvXmQPSa_ajJMsuS_ug

Cori Protocollo I.R.O.C.*

choralroaming arcl

Keep singing … in Rome
Are you going to stay in Rome for a short (or a long) period for study or work reasons and do you wish to continue (or to start) singing in a choir? Get in touch with our choral network I.R.O.C. (International Roma Open Choir) and choose the choir that’s right for you! Singing in a choir in Rome: make your wish come true!

Come iscriversi (o rinnovare l'iscrizione) all'A.R.C.L.?

logo arcl 2014

Eventi Imminenti

Visite

Oggi 34

Ieri 83

Settimana 117

Mese 1273

Tutte 10301300

Abbiamo 28 visitatori e nessun membro online

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra - Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy.

  Accetto i cookie da questo sito.
Informativa