Cookie Consent by Free Privacy Policy website
Lazioincoro Gennaio 2022


"Il Presidente scrive"

di Alvaro Vatri

da "LazioinCoro" di Gennaio 2022

Vatri


Gennaio 2022

”...il “dopo” ci deve trovare più avanti rispetto al “prima” pandemia..."

Carissimi Amici,
Iniziamo questo nuovo anno con un misto di stanchezza, diventata in molti casi vera insofferenza, e di consapevolezza del fatto che dobbiamo resistere per non disperdere un patrimonio culturale ed umano e vanificare tanti anni spesi nell’impegno corale che ha portato sicuramente tante gratificazioni e soddisfazioni, ma anche ha comportato molte scelte a volte difficili e addirittura rinunce. E dove trovare la forza, l’energia, la voglia per andare avanti? Sicuramente nel fare progetti, nel darsi delle scadenze importanti, nel ritirare a lucido quei valori e quelle motivazioni che ci hanno finora sorretto nelle nostre scelte e nelle nostre decisioni. Vedrete leggendo questo nostro “giornalino” che l’ARCL sta lavorando per mettere a disposizione dei propri associati stimoli e occasioni per fare progetti, sollecitandoli affinché tali progetti siano addirittura un po’ più impegnativi rispetto al passato, al “prima” pandemia. Siamo infatti tutti profondamente convinti che, una volta usciti dall’emergenza, non ci basterà più la routine, non ci soddisferà più il “già fatto” ma vorremo sentirci “nuovi”, e questo potrà avvenire solo se il “dopo” ci troverà un po’ più “avanti” (emotivamente ma anche tecnicamente)rispetto al punto in cui ci siamo fermati.
Permettetemi di sottolineare l’importanza della Convenzione firmata con il Conservatorio “Respighi” di Latina: essa realizza un modello di collaborazione tra la coralità amatoriale e le istituzioni accademiche assolutamente innovativo, ponendole sul piano di una sinergia tesa soprattutto ad integrare le esperienze in percorsi di formazione che allarghino gli orizzonti, vanifichino i pregiudizi e impegnino tutti i soggetti alla coerenza e al rispetto reciproco, nell’interesse della Musica e della Cultura in generale. Personalmente sono sempre stato convinto che questa sia una meta importante per il nostro mondo corale e, grazie alla sensibilità del Direttore Borrelli e del corpo docente del Conservatorio di Latina, possiamo ora sperimentare in concreto ed esplorare praticamente le varie strade che ci si aprono davanti.
Purtroppo tutto è ancora appeso al filo delle condizioni sanitarie che ci richiedono la massima vigilanza e prudenza. Ancora una volta ribadisco l’invito al rispetto scrupoloso delle regole e al massimo senso di responsabilità, e ancora una volta, per essere aggiornati sulle norme (in continuo cambiamento!), rimando all’ottimo servizio che ci offre la FENIARCO che riporta in apposita sezione del sito della Federazione tutta la documentazione ufficiale, costantemente aggiornata, accompagnata da osservazioni pratiche e raccomandazioni che ci aiutano nelle nostre scelte. Si tratta, ribadisco, di osservazioni e raccomandazioni, frutto di un monitoraggio costante (da inizio pandemia),scrupoloso e competente. Il link per la consultazione è il seguente:
https://www.feniarco.it/it/news/coronavirus
Un caro saluto a tutti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.